Stampanti Inkjet, caratteristiche

La stampante a getto d’inchiostro chiamata anche Inkjet, è uno dei modelli di stampante più gettonato e anche più diffuso al momento, dato che ci assicura un livello di qualità molto elevato. Il suo funzionamento è diciamo simile a quello delle stampane ad aghi, ma presenta al posto di questi ultimi degli elementi che presentano fori di piccole dimensioni da cui viene spruzzato l’inchiostro sulla carta. I metodi di stampa in effetti possono totalmente cambiare poi a seconda dell’azienda produttrice. Ci sono alcune case costruttrici che impiegano la tecnologia “bubble jet” mentre altre hanno sviluppato una tecnologia diversa chiamata “piezoelectric”.

Questo tipo di stampanti a getto d’inchiostro hanno un prezzo più basso rispetto ad una stampante laser, e sicuramente sono molto più costose da mantenere. In questo caso le cartucce devono essere cambiate con maggiore frequenza, e stampare quindi normalmente con un modello a getto d’inchiostro costa di base perciò dieci volte in più se lo confrontiamo con la stampa laser. Ma in entrambi casi si tratta di un processo che è privo di impatto, l’inchiostro viene fuori dagli ugelli della testina di stampa ed è spruzzato sulla carta per dare la forma all’immagine o al testo. La carta sulla stampante viene fatta scorrere grazie ai rulli dei motori della macchina. Con una stampante a getto d’inchiostro ci occorre più o meno circa mezzo secondo per stampare una striscia in una pagina. Per quanto riguarda i prodotti che sono in circolazione, ne troviamo davvero tanti a seconda anche del tipo di stampa. La tipologia più diffusa di stampanti Inkjet è quella Dod (Drop on demand), in questi modelli vengono spruzzate piccole gocce di inchiostro sulla carta mediante degli ugelli. La maggior parte delle stampanti però a getto d’inchiostro si serve anche di una tecnologia termica dove il calore è usato per sparare l’inchiostro sul foglio della carta. Le testine di stampa delle stampanti che sono a getto d’inchiostro termiche hanno dai 300 ai 600 ugelli. I colori possono derivare di base dalla combinazione di quelli che sono i tre colori: giallo, ciano e magenta. Per conoscere di più queste stampanti e conoscere anche prezzi e modelli sul mercato, consultate la guida sul sito https://migliorestampante.it/